venerdì 22 marzo 2013

TRAVAGLIO E LO 'SCOUTING' DEL PD



Riporto l’ultimo lemma del dizionarietto della crisi di governo presentato con la solita ironia aggressiva da Marco Travaglio, ieri a Servizio Pubblico.

“[…]L’ultimo vocabolo è proprio un neologismo dell’ultima ora: SCOUTING.

Quando Bossi sfiduciò il primo governo Berlusconi che cos’era? Ribaltone. E puzzava

Quando Berlusconi avvicinava uno ad uno i deputati del centro sinistra per portarli nella sua maggioranza che cos’era? Mercato delle vacche, compravendita, voto di scambio… e strapuzzava.

Se invece il PD avvicinasse per caso uno ad uno i 5Stelle per convincerli a votare la fiducia a Bersani o a Grasso, come si chiama? Si chiama SCOUTING, e profuma di Chanel n. 5.”

Magia dell’inglese. Proprio come le escort.

Ant.Mar.