venerdì 6 luglio 2012

IL "MATCH" LO VINCIAMO NOI!

Il 26 giugno 2012, poco prima dell'incontro Italia-Germania, in un interessante articolo apparso sul Corriere della Sera, Isabella Bossi Fedrigotti, facendo un estroso parallelo tra lingua e sport, ci fa vedere come dal punto di vista linguistico vinciamo noi, o meglio, l'italiano vince sul tedesco. LEGAME

In che senso?
Nel senso che il tedesco ha subito negli ultimi ann una vera invasione di termini italiani mentre l'italiano non ha una tale quantità di termini tedeschi importati nella sua lingua. Questo fa di noi una lingua più prestigiosa. certo sono termini dovuti sopratutto all'alimentazione (tipo pizza e pasta; ma guarda!) e alla musica (da secoli, e in tutta europa, la musica parla italiano crescendo, con brio, allegretto ecc). 

come commenta la giornalista la simpatica "scoperta"? così: "il MATCH lo vinciamo noi".

Sarebbe interessante vedere, se vinciamo col tedesco 16 a 10 - ma non è poi tanto difficile, da questo punto di vista - di quanto perdiamo con l'inglese? Numeri da capogiro, immagino. 

Noi abbiamo computer, mouse, file e quasi tutti i termini informatici. Tutti, o quasi, i termini economici. Tutti, o quasi, i nomi commerciali di oggetti tecnologici; persino alcuni fabbricati e ideati in Italia. Poi abbiamo tutte quelle parole inglesi che usiamo per qualche misterioso gene che ci fa sembrar tutto ciò che è dell'impero dominante in quel periodo storico (facevamo lo stesso col francese), migliore del nostro. Ad esempio Match ("partita" è così provinciale!); o week-end.

Ma la cosa triste è che non lo vediamo. Anzi, istintivamente siamo contenti se la nostra lingua non assorbe il tedesco, cioè se rimane "pura".  

Ant.Mar.